Adobe è un’azienda che crea software SAAS utile per supportare le attività legate all’IT. Adobe ha a disposizione diversi tipi di strumenti informatici rinomati secondo le loro rispettive funzionalità, ovvero Adobe Reader, Adobe Acrobat, Adobe Illustrator e molti altri. In questo articolo parleremo di Adobe Bridge, delle sue funzionalità, caratteristiche, vantaggi e svantaggi, senza dimenticare le opinioni positive o negative dei clienti.

▶︎ Presentazione di Adobe Bridge

Adobe Bridge è un software che è stato rilasciato per la prima volta nel 2015 con la versione 6.3.1. Questa è stata la sua prima versione e l’ultima è stata la versione 9.0 rilasciata nell’ottobre 2018. Adobe Bridge è un’utilità di archiviazione o di gestione che viene offerta da Adobe per aiutarvi a organizzare le vostre foto. In questo modo, Adobe Bridge vi permetterà di classificare e organizzare tutte le vostre foto e tutti gli altri file digitali per poterli elaborare più velocemente.

Con questo software, è possibile effettuare modifiche in batch alle foto, aggiungere filigrane, impostare le preferenze di colore e altro ancora. Adobe Bridge consente anche di creare ODF in modo nativo, oltre a classificare e importare le immagini panoramiche e gli scatti HDR. Si tratta quindi di un software per la gestione delle foto digitali e la loro classificazione.

▶︎ Les caratteristiche relative ad Adobe Bridge

Dalla sua edizione del 2015, i creatori hanno continuato a innovare e a cercare di migliorare le funzionalità per adattarle ai tempi e allo sviluppo della tecnologia. Adobe Bridge fa parte della Adobe Creative Suite del software a partire dalla versione 2.0. e la sua funzionalità continua a migliorare. Nel 2015, la nuova funzionalità di Adobe Bridge offre la possibilità di caricare facilmente foto JPEG su Adobe Stock utilizzando il pannello di pubblicazione. Per l’anno 2017, il software include un nuovo supporto per il caricamento di immagini raw da Adobe Stock ad Adobe Bridge. Ora, quando si trascina un’immagine grezza dal Pannello dei contenuti al Pannello delle pubblicazioni, Adobe Bridge visualizza una finestra di dialogo per confermare la conversione dell’immagine grezza in formato JPEG.

Ecco le nuove funzionalità di Adobe Bridge :

– Un design più ergonomico

Questo permette di migliorare l’interfaccia utente per fornire un’esperienza simile a quella di altre applicazioni cloud. Inoltre, lo spazio di lavoro della biblioteca è ottimizzato anche in Bridge per consentire di selezionare più elementi per una panoramica. Questo permette di cambiare facilmente l’aspetto, il testo, la scala di default e l’interfaccia utente. Per farlo, andare nella finestra di dialogo disponibile e selezionare Modifica > Preferenze > Interfaccia.

Lire aussi  Le 8 migliori banche di immagini royalty-free

– Una migliore esperienza di connessione e disconnessione

Adobe Bridge ha un nuovo modello di connessione e disconnessione. L’obiettivo è quello di offrire un’esposizione sicura, moderna e facile da gestire. Quando Bridge si apre, una finestra di login richiede di effettuare il login con il proprio ID e la propria password. Nel caso in cui si effettui il login con un’altra applicazione, è possibile utilizzare le stesse informazioni ed effettuare il login, ma la finestra di login non viene visualizzata.

– Gestione centralizzata della cache

Con Adobe Bridge è possibile condividere la memoria cache con altri utenti del software. Potreste lasciare che usino la vostra cache condivisa invece di crearne una nuova. Qualsiasi utente può esportare una cache in una cartella condivisa e importare una copia della cache condivisa nei sistemi locali.

– Modifica del tempo di cattura

Adobe Bridge consente inoltre di modificare il tempo di acquisizione dei file di immagini JPEG allo stesso modo di Adobe Lightroom. Questa è una caratteristica utile quando si viaggia perché il fuso orario è diverso. Se non avete cambiato il vostro tempo prima di scattare una foto, potete farlo dopo con questa pratica funzione.

– Media Cache

Questo software Adobe offre anche la possibilità di una preferenza per la cache dei media. Infatti, Adobe Bridge ora elabora una cache di tutti i file di riproduzione audio e video. Questa funzione migliora le prestazioni dei file in riproduzione. Questi file sono disponibili su un accesso di riproduzione quando li si visualizza in un secondo momento.

– Manipolazione e modifica dei file

Tagliare, incollare o spostare in file e cartelle dal file explorer di Windows o Mac OS e incollarli in Bridge sono tutte manipolazioni consentite da Adobe Bridge. Questo software di gestione delle foto supporta anche l’anteprima, le miniature, i metadati e la generazione di parole chiave per i file Adobe XD.

Lire aussi  Adobe Animate PC, Mac: recensioni dei clienti, prezzi e dove acquistare?

✅ I vantaggi di Adobe Bridge

Il software Adobe Bridge ha molti vantaggi. Infatti, è stato progettato per tutti i tipi di persone, per tutti i tipi di lavoro e per tutti i tipi di aziende. Non si rivolge specificamente a una categoria di persone.   Adobe Bridge è un prodotto di design con un’ergonomia sempre alla ricerca di miglioramenti. Questo software di progettazione grafica è disponibile in inglese ed è localizzato negli Stati Uniti. Ha il vantaggio di essere compatibile con Linux, Mac OS e Windows. Come è stato detto, un altro vantaggio di questo software è che può essere utilizzato da funzionari governativi, artigiani, associazioni, autoimprenditori, grandi clienti, lavoratori autonomi, PMI, start-up e molti altri tipi di utenti di tutti i settori.

Pertanto, il vantaggio principale dell’utilizzo di Adobe Bridge è il continuo miglioramento delle sue funzionalità. I suoi redattori cercano di aggiornare una nuova e migliore versione ogni due o tre anni. Tanto più che Adobe Bridge è semplice e facile da usare. Con questo software è possibile visualizzare solo gli asset selezionati con un highlight e uno sfondo più visibile. Questo software di gestione delle foto consuma attualmente meno spazio e può anche generare miniature di file MP3 di Android che contengono immagini.

❌ Les svantaggi di Adobe Bridge

Questo software ha alcuni svantaggi. Si prega di notare che questi inconvenienti non riguardano direttamente le funzionalità di Adobe Bridge. Sono solo alcuni punti negativi che possono essere migliorati dai redattori, di cui i seguenti sono solo alcuni esempi:

Questo software è disponibile solo in inglese.
La politica dei prezzi sembra essere confidenziale. Non sappiamo quanto possa costare il software. È un abbonamento mensile o qualcos’altro? Infatti, è necessario effettuare il login con un account ID Adobe per richiedere i prezzi all’editore.
La mancanza di reattività del team in termini di supporto tecnico riservato ai clienti, in particolare per quanto riguarda i tutorial online, i forum e le FAQ.

Lire aussi  Adobe Photoshop: Avviso, prezzi e dove acquistare il software

► Qual è il prezzo di Adobe Bridge?

Contrariamente a tutti i software offerti sul mercato, sembrerebbe che Adobe Bridge sia vincolato da una politica di prezzi riservata in termini di utilizzo. Così, Adobe Bridge ha una versione gratuita e una versione a pagamento.

Molti siti offrono la versione gratuita, vale a dire che può essere scaricata da loro. Ma potete anche scaricarlo dal sito ufficiale di Adobe Bridge. Per farlo, basta andare sul sito web di Adobe Bridge, quindi creare il vostro Adobe ID accessibile dalla vostra pagina di posta elettronica e infine accedere alla pagina di download di Adobe Bridge.

Per la versione a pagamento, potrebbe trattarsi di un abbonamento, il cui prezzo è disponibile su richiesta presso l’editore. I prezzi possono cambiare con opzioni aggiuntive per meglio soddisfare le esigenze individuali degli utenti. Il prezzo dell’abbonamento varierà da un’azienda all’altra, in quanto dipenderà dalle caratteristiche e dal numero di persone che utilizzeranno e lavoreranno sul software.

▶︎ Adobe Bridge: Avviso degli utenti

 

Secondo gli utenti, Adobe Bridge rimane uno dei migliori software sul mercato. È molto popolare e non è noioso, in quanto migliora costantemente in termini di funzionalità. Questo software di gestione delle foto rimane un must nel campo del fotoritocco e della creazione digitale. Adobe Bridge è una soluzione completa di qualità professionale. Tuttavia, per poterlo utilizzare, sarebbe necessario beneficiare di una formazione, perché ha molti strumenti e diverse funzionalità. Quindi, senza alcuna formazione preliminare, ci si potrebbe facilmente perdere. Gli utenti trovano anche che questo software fotografico ha le stesse funzionalità sia nella versione gratuita che in quella a pagamento. È soddisfacente perché consente di centralizzare tutti i dati dei media in un’unica libreria. Inoltre, consente varie modifiche ai file, come l’aggiunta di filigrane o la trasformazione del colore.

Adobe Bridge è un popolare software di gestione delle foto perché è facile da usare nonostante le sue numerose caratteristiche. È raccomandato da molti utenti di tutte le categorie che sono attivi in quasi tutti i settori di lavoro.

 Fonti :

adobe.com

it.wikipedia.org

01net.com

Author

Write A Comment